Appello femminista: solidarietà con le donne del Rojava

APPELLO FEMMINISTA: SOLIDARIETA’ CON LE DONNE DEL ROJAVA
Lo stato turco sta bombardando e minacciando di distruggere Afrin.
Questo attacco uccide dozzine di civili, per lo più donne e bambini.
Afrin è stata un’area relativamente sicura nella regione per molto tempo ed è ha ospitato centinaia di migliaia di rifugiati arabi, in particolare da Aleppo.
La popolazione del Rojava sta costruendo una nuova società nella quale vivono diversi gruppi etnici che lo abitano si organizzano con le loro identità in un sistema democratico, femminista ed ecologico.
Questa aggressione ha uno scopo distruttivo che minaccia anche la rivoluzione delle donne nel Rojava che non si sottomettono più a un regime patriarcale e che hanno il coraggio di costruire una società di libertà per se stesse e quindi per tutte e tutti.
Questo è insopportabile per Erdogan che teme la contaminazione in Medio Oriente e oltre, il Rojava è un esempio di liberazione delle donne che mina l’idea degli Stati al servizio del nazionalismo, del capitalismo e dell’estremismo religioso, tutti basati sul dominio sulle donne.
Chiediamo di  fermare immediatamente i bombardamenti e l’invasione di Afrin che viola la legalità internazionale.
Per questo motivo chiediamo un intervento deciso delle Nazioni Unite, dell’UE e dei governi dei Paesi coinvolti nella coalizione: Russia, Francia, Stati Uniti, Regno Unito. Devono fare pressioni sulla Turchia per fermare questa aggressione e fare in modo che Erdogan ritiri le sue truppe dalla Siria.
Vi chiediamo di diffondere questo appello e far crescere la consapevolezza sulla costruzione di questa società che dice “Sì, è possibile vivere come esseri umani liberamente, nell’uguaglianza, nel rispetto della natura e per farlo,  il femminismo è uno strumento essenziale.”
Inviare firme al seguente indirizzo: info@uikionlus.com oppure / kurdish.women.movement@gmail. com
Prime firme:
Laurence Cohen, Senator of Val de Marne and National Manager of the PCF “Women’s Rights and Feminism” Femmes Solidaires, International Representation of the Kurdish Women’s Movement
Corinne Morel-DARLEUX, National Secretary for Ecosocialism of the Left Party-Regional Councillor Auvergne Rhône Alpes
Danielle SIMONNET: Coordinator of the Left Party – Paris Councillor
Raphaelle PRIMET: Councillor of Paris-Communist-Left wing group
Edith BOULANGER: Academic in Chemistry,, – member of the peace movement,
Fatiha AGGOUN,: Departmental Councillor of Val de Marne
Josette Rome CHASTANET: Feminist, Biologists, Valérie TECHER, Deputy Mayor Champigny S/M
Fabienne LEFEBVRE: Member of the PCF Executive Council of Val de Marne and elected in Vitry
Chrysis CAPORAL: elected from the EELV in Champigny Sur Marne, Groupe anarchiste Solidaire,
Collectif des Amazigs, Initiative féministe pour un confédéralisme Démocratique “IFCD” (Feminist Initiative for a Democratic Confederalism)
ITALIA
NOME COGNOME e titolo del organizazione, gruppo, centro, collettivi, casa che rappresenta.
UIKI Onlus
Ufficio d’Informazione del Kurdistan in Italia

Via Ricasoli 16, 00185 Roma, Italia
Tel. : +39 06 64 87 11 76
Email : info@uikionlus.com
Web : www.uikionlus.com
Facebook : UIKIOnlus
Twitter : @UIKIOnlus
Google + : 102888820591798560472
Skyp : uikionlus

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.