COOP. SOCIALI: UN ALTRO CONTRATTO E’ POSSIBILE! COMINCIAMO DALLA DISDETTA DI QUELLO IN VIGORE!

COOP. SOCIALI: UN ALTRO CONTRATTO E’ POSSIBILE! COMINCIAMO DALLA DISDETTA DI QUELLO IN VIGORE!

di Sial Cobas e ADL Cobas

Costruiamolo insieme, partecipiamo, organizziamo assemblee ed eleggiamo rappresentanti sindacali, prepariamoci a scegliere i contenuti delle richieste e la delegazione per il contratto.

Avviso: il contratto cooperative sociali scade il 31 dicembre 2019 e la disdetta è prevista nel ccnl art. 10 punto “1 b) procedure di rinnovo: le procedure di rinnovo del CCNl sono le seguenti: – disdetta almeno 5 mesi prima della scadenza a mezzo raccomandata a.r.; – invio piattaforma almeno 3 mesi prima della scadenza a mezzo raccomandata a.r.; – inizio trattaiva : entro un mese dal ricevimento della piattaforma …”

In molte assemblee sono stati contestati i risultati della trattativa che si è svolta sulla testa dei 350mila addetti del settore. Per evitare che continuino a fare accordi che non risolvono i problemi o addirittura li peggiorino (vedi l’inquadramento C1 per gli operatori dell’ accoglienza) ci dobbiamo organizzare meglio.
Invitiamo tutte le organizzazioni sindacali a inviare nei tempi previsti la disdetta formale e avviare un percorso democratico di consultazione per definire le richieste e la delegazione trattante in modo da portare al tavolo del contratto proposte costruite con il consenso delle lavoratrici e dei lavoratori.

Invitiamo le organizzazioni sindacali di base a fare la disdetta congiuntamente e/o almeno in contemporanea, ci rendiamo disponibili ad una verifica entro il 22 luglio e indichiamo il 23 luglio (o altra data da concordare) come data per l’invio della raccomandata con la disdetta alle controparti AGCI SOLIDARIETA’, CONFCOOPERATIVE FEDERSOLIDARIETA’ E LEGACOOPSOCIALI.

Da C.C.N.L. sono previste 12 ore all’anno di assemblea sindacale retribuita che in ciascun luogo di lavoro potrebbero essere usate per discutere e decidere le proposte migliorative e noi proponiamo come base di discussione la piattaforma elaborata Renos e Intersindacale Educatori che proponiamo rielaborata dopo la tre giorni tenutasi a Rimini dal 28 al 30 giugno scorso (la renderemo disponibile ai link sindacali ADL Cobas e SIAL-Cobas)
Lo consideriamo un testo base da valutare, integrare e rielaborare collettivamente durante le assemblee retribuite, o fuori dall’orario di lavoro e/o territoriali.

Noi sindacati scriventi proponiamo, sia a livello territoriale che aziendale incontri e assemblee retribuite per discutere i contenuti della piattaforma e preparare il prossimo incontro nazionale entro fine settembre (studieremo anche una modalità di partecipazione on line, via skype ad esempio). L’incontro sarà più rappresentativo se la discussione e il mandato delle assemblee di base darà ai rappresentanti sindacali aziendali (r.s.a.) e/o unitari (r.s.u.) un mandato da portare al confronto con le altre realtà.

Un secondo giro di verifica coi lavoratori e lavoratrici andrà ipotizzato entro dicembre 2019 in modo da eleggere la delegazione trattante e le richieste da portare avanti.
Alle lavoratrici e ai lavoratori spetterà la possibilità di votare, sia le proposte, sia le rappresentanze. Non ci bastano titoli e slogan né che si rinvii tutto ad altri livelli aziendali e/o territoriali con lacci e lacciuoli. Diamo un esempio di rappresentatività e elaborazione in comune per migliorare il nostro contratto.
lì, 16 luglio 2019 – ADL Cobas e SIAL-Cobas

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.