1° maggio 2019: solidarietà al presidio del sindacato iraniano Vahed attaccato dalla polizia

La polizia iraniana ha attaccato un presidio di lavoratori che manifestavano di fronte al Parlamento in occasione della Giornata Internazionale dei lavoratori e ha arrestato decine di partecipanti, tra cui Reza Shahabi, Elham Salehi, Farhad Shaikhi, Hassan Saeedi, Vahid Fereydouni, Naser Mahramzadeh, Rasoul Taleb Moghaddam, Mohammad Ali Aslani, Asadollah Soleimani, and Kayvan Samimi.

La protesta era organizzata da sindacati indipendenti tra cui Vahed e aveva visto l’adesione di insegnanti, studenti e pensionati. Le autorità hanno giustificato l’intervento repressivo della polizia col fatto che il presidio non era stato autorizzato perché non comunicato alla questura.

Durante il presidio i manifestanti gridavano “il governo tradisce, il parlamento lo sostiene”, “truffatori in giro e lavoratori in prigione”, “insegnanti, studenti, unità!”, “la nostra sofferenza è la vostra sofferenza, unitevi a noi!”

Il Sial Cobas, insieme alla Rete Sindacale Internazionale di Solidarietà e di Lotta, esprime solidarietà al sindacato Vahed e a tutte le persone cui è stato negato il diritto a manifestare nella giornata mondiale dei lavoratori.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.