CCNL metalmeccanici: i dati sul voto e rassegna stampa

Sul CCNL dei metalmeccanici dovremo riflettere.

Non solo per i contenuti fatti passare da Fim Fiom e Uilm-terribili e che condizionano  a negativo il “sistema della contrattazione”, per quel che ancora vale, in questo paese…

Ma ci deve interessare la reazione dei lavoratori e delle lavoratrici. Hanno votato 275.000 lavoratori sui 675.000 “aventi diritto”, cioè dipendenti di aziende associate a Federmeccanica- ne manca un altro bel pezzo….

Di questi 69000 hanno votato contro.

Ora, senza eccessive aspettative e senza mitizzare alcunchè- si può però dire che si è manifestata una opposizione importante a quell’ipotesi che esprime una insofferenza di fondo dei lavoratori verso le burocrazie sindacali. Ricordiamo che in alcune grandi fabbriche, dove le ragioni del No sono state illustrate, è prevalso il voto contrario: dalla Fincantieri di Genova, all’Ast di Terni, alla Piaggio di Pontedera, all’Ilva di Taranto, alla Perini di Lucca, all’Avio di Napoli, alla Electrolux di Susegana e Forlì, alla Bitron di Cuneo, alla Sirti, alla Dana di Rovereto, alla Dalmine di Bergamo, alla IMQ di Milano e in tante altre fabbriche metalmeccaniche il NO al contratto è stato prevalente.

RASSEGNA SUL RISULTATO DEL REFERENDUM SUL CCNL DEI METALMECCANICI

ECCO I DATI DELLA CONSULTAZIONE:

dati_consultazione_ccnl

 

dati_consultazione_ccnl-2

 

dati_consultazione_ccnl-3

 

dati_consultazione_ccnl-4 dati_consultazione_ccnl-5

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.