Internazionale

Rete Sindacale Internazionale: basta con la repressione antisindacale nelle ferrovie marocchine

Rete Sindacale Internazionale: basta con la repressione antisindacale nelle ferrovie marocchine

Ferrovie marocchine : linea ad alta velocità, ma anche repressione sindacale!  Traduzione a cura di Sial Cobas Il Presidente francese Macron sarà in Marocco il 15 novembre per l’inaugurazione della linea ferroviaria ad alta velocità nel paese. Come in tutte ...

Continua

Comunicato del sindacato brasiliano CSP-Conlutas: unità di azione in difesa dei diritti e delle libertà democratiche

Comunicato del sindacato brasiliano CSP-Conlutas: unità di azione in difesa dei diritti e delle libertà democratiche

Elezione di Bolsonaro: costruiamo la più ampia unità di azione in difesa dei diritti e delle libertà democratiche Traduzione a cura di Sial Cobas Comunicato del National Executive Secretariat of CSP-Conlutas São Paulo, 29 Ottobre 2018 Jair Bolsonaro, ex generale ...

Continua

Il trattato INF rimane (per ora), ma il futuro della proliferazione nucleare è fosco

Il trattato INF rimane (per ora), ma il futuro della proliferazione nucleare è fosco

Il trattato INF rimane (per ora), ma il futuro della proliferazione nucleare è fosco di Angelo Baracca, da il sito Pressenza del 31 ottobre 2018 La minaccia ventilata da Trump di ritirarsi dallo storico trattato INF (Intermediate-Range Nuclear Forces) del ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: sostegno al sindacalista argentino Daniel Ruiz

Rete Sindacale Internazionale: sostegno al sindacalista argentino Daniel Ruiz

Traduzione a cura di Sial Cobas Sostegno al sindacalista argentino Daniel Ruiz In Argentina il sindacalismo viene duramente represso. Daniel Ruiz, sindacalista del settore petrolifero, è in prigione dallo scorso 12 settembre per aver partecipato ad una manifestazione il 18 ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: solidarietà ai 168 lavoratori brasiliani licenziati dalla multinazionale Greenbrier-Maxion

Rete Sindacale Internazionale: solidarietà ai 168 lavoratori brasiliani licenziati dalla multinazionale Greenbrier-Maxion

Traduzione a cura di Sial Cobas Brasile: solidarietà ai lavoratori licenziati da Greenbrier-Maxion La multinazionale Greenbrier-Maxion ha licenziato ingiustamente 168 lavoratori, di cui 86 con alle spalle incidenti sul lavoro, dello stabilimento di Hortolandia, nello Stato di San Paolo. Normalmente ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: sostegno alla mobilitazione sociale in Spagna

Rete Sindacale Internazionale: sostegno alla mobilitazione sociale in Spagna

Sostegno alla mobilitazione nello Stato Spagnolo Se decidiamo di agire, possiamo cambiare tutto traduzione a cura di Sial Cobas E’ dallo scorso maggio che diverse piattaforme, organizzazioni della società civile, sindacati e alcuni partiti dello Stato Spagnolo hanno deciso di ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: basta con l’impunità alle multinazionali come Sanofi!

Rete Sindacale Internazionale: basta con l’impunità alle multinazionali come Sanofi!

Traduzione a cura di Sial Cobas Sanofric, pericolo pubblico, sanitario e sociale. Basta con l’impunità alle multinazionali come Sanofi ! Per Sanofi la salute è davvero una merce, qualsiasi siano le conseguenze sugli esseri umani. La multinazionale farmaceutica francese è ...

Continua

Brasile: l’appello del sindacato CSP-Conlutas a sconfiggere Bolsonaro al ballottaggio

Brasile: l’appello del sindacato CSP-Conlutas a sconfiggere Bolsonaro al ballottaggio

La vittoria di Jair Bolsonaro al primo turno delle presidenziali brasiliane era prevedibile dopo l’esclusione del grande favorito Lula, ma non con un tale distacco da Haddad, il candidato del Partido Popular. Potrebbe quindi diventare presidente un negazionista della dittatura, ...

Continua

Riscaldamento globale, rapporto Ipcc: “Se non freniamo aumento temperature, ancora più tempeste, alluvioni e siccità”

Riscaldamento globale, rapporto Ipcc: “Se non freniamo aumento temperature, ancora più tempeste, alluvioni e siccità”

di Luisiana Gaita, da Il Fatto Quotidiano dell’8 ottobre 2018 Quattrocento pagine per spiegare cosa accadrà se il riscaldamento globale dovesse superare 1,5°C. In estrema sintesi: sarebbe un disastro da evitare a tutti i costi. Secondo il rapporto Global Warming presentato oggi al summit di Incheon-Songdo, ...

Continua