Campagne

Rete Sindacale Internazionale: basta con la repressione antisindacale nelle ferrovie marocchine

Rete Sindacale Internazionale: basta con la repressione antisindacale nelle ferrovie marocchine

Ferrovie marocchine : linea ad alta velocità, ma anche repressione sindacale!  Traduzione a cura di Sial Cobas Il Presidente francese Macron sarà in Marocco il 15 novembre per l’inaugurazione della linea ferroviaria ad alta velocità nel paese. Come in tutte ...

Continua

CAMPAGNA TESSERAMENTO: scegli il sindacato giusto, porta il SIAL COBAS nella tua azienda!

CAMPAGNA TESSERAMENTO: scegli il sindacato giusto, porta il SIAL COBAS nella tua azienda!

Salario, turni, stress, salute, mobbing, straordinari…ci sono tante cose che non vanno sul tuo posto di lavoro e non sai come fare? Il rinnovo del contratto è una fregatura, ma i confederali l’hanno firmato? L’azienda ti iscrive a una mutua ...

Continua

Il trattato INF rimane (per ora), ma il futuro della proliferazione nucleare è fosco

Il trattato INF rimane (per ora), ma il futuro della proliferazione nucleare è fosco

Il trattato INF rimane (per ora), ma il futuro della proliferazione nucleare è fosco di Angelo Baracca, da il sito Pressenza del 31 ottobre 2018 La minaccia ventilata da Trump di ritirarsi dallo storico trattato INF (Intermediate-Range Nuclear Forces) del ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: sostegno al sindacalista argentino Daniel Ruiz

Rete Sindacale Internazionale: sostegno al sindacalista argentino Daniel Ruiz

Traduzione a cura di Sial Cobas Sostegno al sindacalista argentino Daniel Ruiz In Argentina il sindacalismo viene duramente represso. Daniel Ruiz, sindacalista del settore petrolifero, è in prigione dallo scorso 12 settembre per aver partecipato ad una manifestazione il 18 ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: solidarietà ai 168 lavoratori brasiliani licenziati dalla multinazionale Greenbrier-Maxion

Rete Sindacale Internazionale: solidarietà ai 168 lavoratori brasiliani licenziati dalla multinazionale Greenbrier-Maxion

Traduzione a cura di Sial Cobas Brasile: solidarietà ai lavoratori licenziati da Greenbrier-Maxion La multinazionale Greenbrier-Maxion ha licenziato ingiustamente 168 lavoratori, di cui 86 con alle spalle incidenti sul lavoro, dello stabilimento di Hortolandia, nello Stato di San Paolo. Normalmente ...

Continua

Rete Sindacale Internazionale: basta con l’impunità alle multinazionali come Sanofi!

Rete Sindacale Internazionale: basta con l’impunità alle multinazionali come Sanofi!

Traduzione a cura di Sial Cobas Sanofric, pericolo pubblico, sanitario e sociale. Basta con l’impunità alle multinazionali come Sanofi ! Per Sanofi la salute è davvero una merce, qualsiasi siano le conseguenze sugli esseri umani. La multinazionale farmaceutica francese è ...

Continua

DDL Pillon: fine dell’assegno di mantenimento e canone d’affitto per la casa familiare. Come se non ci fosse disparità salariale e di carriera uomo-donna!

DDL Pillon: fine dell’assegno di mantenimento e canone d’affitto per la casa familiare. Come se non ci fosse disparità salariale e di carriera uomo-donna!

Il disegno di legge sulla riforma dell’affido condiviso del Senatore Pillon si ispira alla cosiddetta «bigenitorialità perfetta» e punta a riscrivere la legge del 2006 sull’affido condiviso dei figli dopo separazioni e divorzi stabilendo che i figli trascorrano metà del tempo con il ...

Continua

Sial Cobas: campagna per la libertà di opinione contro l’obbligo di fedeltà

Sial Cobas: campagna per la libertà di opinione contro l’obbligo di fedeltà

Aderiamo e diffondiamo questa lettera contro i licenziamenti politici e i ricatti delle aziende contro delegati sindacali, lavoratori e precari in lotta. Per la libertà di opinione e organizzazione nei posti di lavoro e ovunque. LETTERA APERTA DAI LUOGHI DI ...

Continua

Riscaldamento globale, rapporto Ipcc: “Se non freniamo aumento temperature, ancora più tempeste, alluvioni e siccità”

Riscaldamento globale, rapporto Ipcc: “Se non freniamo aumento temperature, ancora più tempeste, alluvioni e siccità”

di Luisiana Gaita, da Il Fatto Quotidiano dell’8 ottobre 2018 Quattrocento pagine per spiegare cosa accadrà se il riscaldamento globale dovesse superare 1,5°C. In estrema sintesi: sarebbe un disastro da evitare a tutti i costi. Secondo il rapporto Global Warming presentato oggi al summit di Incheon-Songdo, ...

Continua