Olon Spa: il 26 ottobre sciopero le ultime due ore di ogni turno

SIAL-Cobas (Sindacato Autorganizzato Lavoratori – Cobas)

Portineria

La direzione ha in mente di esternalizzare e comincia con esubero/i e licenziamento/i. Non va bene. La scelta di tirare l’organico ai minimi termini e ora piazzare qualcuno nei reparti e cacciare qualcun altro con l’incentivo non è accettabile.  Per varie ragioni è utile tenere all’interno il servizio. Sono posti utili per chi ha problemi di salute… è stato sempre così. E non è condivisibile che nello stesso sito sullo stesso posto di lavoro aumentino le differenze salariali tra chi ha un contratto e un altro. La esternalizzazione dei servizi di vigilanza è passato attraverso varie fasi peggiorando, peggiorando. Infatti all’inizio passavano i dipendenti con il ramo d’azienda alla stessa paga nella nuova azienda, poi hanno usato il contratto di vigilanza, poi altri meno costosi come quello dei guarda fuochi (nato per l’attività navale) e quello dei portieri (pagati poco perché avevano la casa senza costi e non erano ben organizzati sindacalmente). Anche la Cgil se ne era occupata con una raccolta firme nel 2015 per contrastare l’appalto che taglia posti di lavoro e diritti (http://www.rassegna.it/articoli/appalti-le-firme-alla-camera ).

Assemblea del 25 e del 26

Visti i molti problemi sul tappeto sarebbe utile realizzare assemblee unitarie per decidere che fare. Di fronte alla ipotesi di fare il 26 una assemblea abbiamo chiesto di trovare un’altra data perché il 26 c’è sciopero dei sindacati di base e ognuno che vuole potrebbe voler aderire. Nei vari tentativi di trovare una data ci siamo trovati il veto a far parlare il sindacalista se non c’era anche l’altro e comunque la Cgil ha indetto le due assemblee aperte solo ai sindacati confederali. Siamo arrivati a ottobre avendo consumato solo 3 ore di assemblea quindi tra novembre e dicembre ci sarà modo di completare l’uso delle ore di assemblea e cercheremo di ricostruire momenti comuni.

Amianto

La direzione dovrebbe avere un piano complessivo di rimozione in sicurezza dell’amianto. Abbiamo sollevato il problema qualche tempo fa. L’Rls Roberto Speroni ha firmato da solo la lettera alla direzione (dopo vari tentativi e proposte di farla insieme agli altri RLS). Che ci si muova sul tema è importante. La primogenitura non ci interessa anche perché su questo rischio siamo in ritardo di anni. Ogni anno muoiono per effetto dell’amianto circa 4.000 persone in Italia. E’ molto importante che il piano di rimozione e smaltimento avvenga secondo le leggi previste e sotto il controllo degli RLS, dei lavoratori e di quella che si chiamava ASL che deve ricevere tutte le informazioni e approvare un piano e comunque verificarlo passo, passo.

26 ottobre sciopero: le ultime due ore di ogni turno in Olon

Alcuni sindacati di base hanno dichiarato sciopero  e se vuoi saperne di più vedi https://www.cgsse.it/web/guest/scioperi-generali . Sul sito puoi trovare alcune ragioni generali per scioperare: http://www.sialcobas.it/2018/10/sial-cobas-sciopero-generale-il-26-ottobre-contro-una-manovra-che-non-e-ne-popolare-ne-espansiva/ .

In Olon potresti trovare delle ragioni per aderire e utilizzare questa giornata di protesta, ad esempio:

  • sei contrario alla esternalizzazione della portineria e sei contro i licenziamenti?
  • Pensi che sulla sicurezza si debba fare di più?
  • Pensi che ci sia una carenza di organici?
  • Pensi che il ciclo continuo debba avere una integrazione salariale?
  • Pensi che per salvaguardare la salute non si debba avere un solo giorno di riposo?
  • Pensi che i livelli di inquadramento siano inadeguati?

Per queste e altre ragioni puoi scioperare il 26 ottobre.

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.